REPORT QGIS: UN ESEMPIO AVANZATO

L’atlas di QGIS permette di creare una stampa in serie definendo un SOLO vettore di copertura. I Report di QGIS permettono di usare un numero non ben precisato di vettori di copertura e quindi di creare una articolata stampa in serie, unico requisito richiesto è che i vari vettori abbiano un campo comune oppure che si utilizzino vettori sovrapposti.

Il miglior modo per spiegare i report è facendo un esempio: realizzare una stampa in serie utilizzando due vettore di copertura: le regioni ISTAT e le province ISTAT (avrei potuto aggiungere un terzo vettore con i comuni ISTAT) ed esportare in PDF.

Il primo vettore di coperture creerà tante pagine quante sono le regioni e il secondo creerà tante pagine quante sono le province, ma questi due vettori sono tra loro legati dal campo COD_REG (è un legame che interpreta QGIS e i report, non occorre far altro) che ci permetterà di incrociare le pagine delle regioni con quelle delle province. Naturalmente è possibile aggiungere altre pagine come l’intestazione o il piè di pagina, ma questo è descritto nel mio primo blog post sui report.

ecco il risultato:

Iniziamo caricando in QGIS due strati: regioni e province ISTAT.

QGIS e strati ISTAT

Prepariamo tutto ciò che ci serve per creare i report:

  • duplichiamo il layer regioni due volte perché ci servirà come panoramica per le regioni e per le province;
PANORAMICHE
  • tematizziamo i layer usando delle regole: questo permetterà di visualizzare solo l’elemento corrente
TEMATIZZAZIONE TRAMITE REGOLE
  • creiamo delle viste in modo da visualizzare un layer per volta: questo è molto utile nel compositore di stampe
VISTE
  • creaiamo un report:
Menu progetto | Nuovo report
  • aggiungo un gruppo (che sarebbe il primo vettore di copertura)
aggiungo gruppo
  • seleziono il layer regioni e come campo COD_REG:
aggiungo la mappa
  • aggiungo due riquadri mappa, la prima per le regioni, la seconda come panoramica (settare la panoramica, si procede come sempre):
definisco primo vettore
  • aggiungo sotto-gruppo per il layer province (settare il necessario):
definisco secondo vettore
  • prima prova di stampa 
esporto in PDF

queste sono le fasi fondamentali da seguire, per maggiori dettagli seguire il video:

video demo – report avanzato

PROGETTO E DATI

EDIT: in questo esempio ho utilizzato un DB spatialite, nel caso di shapefile occorre usare la variabile @atlas_featureid +1 (occorre sommare uno) altrimenti tutti i report sarebbero sfasati di uno in quanto la variabile inizia da zero;

EDIT2: Sempre nel caso degli shapefile ISTAT, il campo COD_PROV non è un vero campo univoco e quindi il report non funzionerebbe; per ovviare occorre creare un nuovo campo (PK_UID tipo integer 9) e popolarlo con la funzione row_number.

EDIT3: una alternativa all’uso della variabile @atlas_featureid è l’uso della variabile @atlas_feature assieme alla funzione attribute

Se l’articolo vi è stato utile mettete un like, grazie!!!

Potete contribuite a mantenere vivo il blog con una piccola donazione: PayPal (messaggio: report QGIS o blog Pigrecoinfinito)

Annunci

16 pensieri su “REPORT QGIS: UN ESEMPIO AVANZATO

  1. Is it possible to write the report and read it again for other data?
    I can see that there is an option to save the report but I can only read it when I create a group (for one group). Is it possible to read all the report?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.